Chissà perché si fa fatica a comprenderlo

Le statistiche parlano chiaro: in Italia il numero di lettori si sta progressivamente abbassando. Una ricerca Istat ha infatti rivelato che nel 2016 il 57,6 % della popolazione non ha letto nemmeno un libro di carta in un anno. Tra i non lettori si risconta una percentuale più alta di soggetti maschili rispetto a quelli femminili e soprattutto adulti, in quanto, con l’avanzare dell’età, si legge sempre meno. Inoltre i cosiddetti “lettori forti”, ovvero coloro che leggono almeno un libro al mese, risultano una minima parte della popolazione, il 5,7%.

Ci si interroga, dunque, su quali possano essere le cause di tale declino del libro; declino che conduce a non poche sgradevoli conseguenze, non solo sul piano più propriamente linguistico, bensì anche esistenziale. La lettura risulta un’attività fondamentale per la costruzione del Sé e della propria identità, in quanto consente di scandagliare le vie profonde della propria anima, attraverso il contatto con esperienze esistenziali simili alle proprie. A tal proposito Marcel Proust asserisce ne Il tempo ritrovato (1927): «l’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso». La lettura consente, infatti, di proiettare i propri vissuti emozionali e psichici all’interno delle vicende del testo ma, al contempo, il racconto stesso offre delle chiavi di interpretazione e ricerca del senso della realtà quotidiana che probabilmente in piena autonomia non avremmo intravisto.

da qui

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...